Al via la mostra "Palladio, Bassano e il ponte" - itVicenza

itVicenza

COSA FARE COSA VEDERE NEWS

Al via la mostra “Palladio, Bassano e il ponte – invenzione storia, mito”

Palladio Bassano E Il Ponte

L’architetto Andrea Palladio rivive attraverso la mostra “Palladio, Bassano e il ponte”. L’esposizione avrà luogo presso il museo civico di Bassano del Grappa dal 29 maggio al 10 ottobre 2021. La mostra sarà presentata venerdì 23 aprile alle ore 11 online.

All’evento prenderanno parte: Elena Pavan, Sindaco di Bassano del Grappa ; Barbara Guidi, Direttore scientifico Musei Civici di Bassano del Grappa ; Vincenzo Tiné, Soprintendente, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le provincie di Verona, Rovigo e Vicenza. Presente infine Guido Beltramini, Direttore Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio e del Palladio Museum.

Il Ponte Vecchio di Bassano del Grappa, conosciuto comunemente anche come Ponte degli Alpini rappresenta uno dei ponti più caratteristici d’Italia. Non solo per la mano inconfondibile di Andrea Palladio, ma anche per la sua storia e i numerosi interventi che ha subito nel corso del tempo.

Il Ponte di Bassano del Grappa – la storia

Vista Del Ponte
Vista Del Ponte – da wikipedia

Parliamo adesso di alcune curiosità che ruotano attorno al ponte di Bassano del Grappa, una struttura che ha attraversato oltre 10 secoli di storia. Non tutti sanno che il Ponte Vecchio è nato nel lontano 1209 e fino al 1569 era un ponte in legno su piloni coperto da un tetto. Nodo importante per la comunicazione, rappresentava il collegamento tra Bassano del Grappa e Vicenza. Nel 1315 con l’occupazione da parte di Cangrande della Scala di Marostica e Angarano, il ponte viene integrato con due torri a guardia della struttura.

Nel 1412 nella notte tra il sei e il sette agosto una piena travolge il ponte distruggendolo. Una nuova distruzione avverrà nel 1511 ad opera delle truppe francesi che per sfuggire dalle truppe imperiali durante la guerra della Lega dei Cambrai incendiano il ponte.

Il progetto di Andrea Palladio

Sarà con l’architetto padovano Andrea Palladio che il Ponte Vecchio prenderà la struttura che conosciamo oggi. Nell’ottobre del 1567 una nuova piena distrusse il ponte. Questo portò al coinvolgimento di Andrea Palladio che presentò prima un progetto di un ponte di pietra che portò ad una prima bocciatura. Nell’estate del 1569 Palladio ha presentato un secondo progetto in legno che riprende parzialmente la struttura preesistente introducendo l’uso di colonne tuscaniche.

Palladio, Bassano e il Ponte – dal ‘900 al giorno d’oggi

Ponte Visto Dal Brenta
Ponte Visto Dal Brenta – da wikipedia

Il Ponte di Bassano del Grappa è stato dichiarato Monumento Nazionale nel 2019. Possiamo dire che rivive nell’immaginario collettivo grazie alle vicende belliche vissute tra la prima e la seconda Guerra Mondiale. La struttura è stato distrutta una terza volta il 17 febbraio del 1945 ad opera di un’azione di sabotaggio da parte degli alleati e messa in atto da un gruppo di 15 partigiani. Al termine della Guerra il ponte è stato nuovamente costruito sul progetto originario di Andrea Palladio. L’inaugurazione è avvenuta il 3 ottobre del 1948.

Al via la mostra “Palladio, Bassano e il ponte – invenzione storia, mito” ultima modifica: 2021-04-23T09:14:04+02:00 da Valentina Mericio

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Che bello posto 😍🌱

To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x