EVENTI

Al viale iniziative a Vicenza per il “Giorno del Ricordo” in memoria delle vittime delle Foibe.

giorno del ricordo

Venerdì mattina nella Sala Chiesa di Palazzo Trissino l’assessore alla cultura Simona Siotto ha presentato le iniziative in programma a Vicenza per il “Giorno del Ricordo” (10 febbraio) in memoria delle vittime delle Foibe, dell’esodo Giuliano-Dalmata e delle vicende del confine orientale.
Erano presenti anche il presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (ANVGD) Coriolano Fagarazzi e, per la Biblioteca civica Bertoliana, il vicepresidente Italo Francesco Baldo e il direttore Mauro Passarin.

GIORNO DEL RICORDO: UN PROGRAMMA RICCO DI EVENTI

Foibe 3

Il mio grazie va a quanti hanno contribuito all’organizzazione di questo ricco programma di eventi che, attraverso preziose occasioni di confronto con la vita delle persone, ci permette di conoscere meglio questo particolare momento storico – ha spiegato l’assessore alla cultura Simona Siotto –. Confrontarsi con la storia non è mai facile: quando si aprono determinate porte si deve accettare quello che si trova e andare avanti, cercando di comprendere i limiti di certe ideologie, affinchè non si ripresentino certe brutte pagine, offerte da un secolo che sembra tanto lontano, ma poi non lo è”.

Per celebrare il Giorno del Ricordo, il Comune di Vicenza in collaborazione con la Biblioteca Bertoliana, il comitato provinciale dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (ANVGD), la Prefettura di Vicenza, l’Ufficio Scolastico Territoriale di Vicenza e il Teatro Comunale di Vicenza hanno organizzato un programma di iniziative dal 3 al 12 febbraio.

La cerimonia istituzionale  in memoria degli esuli giuliano-dalmati.

Lunedì 3 febbraio, alle 11, all’ex Collegio Opera Pia Cordellina, in contra’ Santa Maria Nova, alla presenza del sindaco Francesco Rucco, si terrà una cerimonia istituzionale con la deposizione di una corona d’alloro sulla lapide in memoria degli esuli giuliano-dalmati. Seguirà un momento di riflessione in ricordo dei 1000 esuli italiani che il 3 febbraio 1947 trovarono rifugio nell’ex Convento di Santa Maria Nova.
Giovedì 6 febbraio, alle 17.30, la sala degli Stucchi di Palazzo Trissino ospiterà “Una testimonianza per il Ricordo. Incontro con Abdon Pamich”. Condurrà Alessandro Cuk, giornalista e vicepresidente nazionale dell’Associazione Nazionale Venezia-Giulia e Dalmazia (ANVGD).
Domenica 9 febbraio, alle 11, al cimitero maggiore di viale Trieste si terrà una cerimonia istituzionale con deposizione di una corona d’alloro e saranno resi gli onori ai Martiri. Seguiranno i saluti del sindaco Francesco Rucco, e del presidente del Comitato Provinciale di Vicenza dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Coriolano Fagarazzi. Sarà data lettura, infine, dell’invocazione per le vittime delle Foibe.

Lunedì 10 febbraio, alle 11, al Liceo Pigafetta è in programma una cerimonia istituzionale della Prefettura di Vicenza in memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale. Evento in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Vicenza.

Olympus Digital Camera

Alle 17.30, nella Sala degli Stucchi di Palazzo Trissino si terrà “Una testimonianza per il Ricordo. Incontro con Piero Luxardo”. Conduce Antonio di Lorenzo, giornalista. Piero Luxardo, professore universitario al Dipartimento di Studi linguistici e letterari dell’Università di Padova, è presidente della Luxardo S.p.A. di Torreglia, una delle distillerie più importanti del Paese, che, nata nel 1821, rischiò la chiusura con lo scoppio della seconda guerra mondiale, quando lo stabilimento fu colpito da pesanti bombardamenti anglo-americani. L’unico dei fratelli superstiti della quarta generazione, Giorgio Luxardo, nel 1947, assieme al giovane Nicolò III, della quinta generazione, costruì lo stabilimento di Torreglia, iniziando così un nuovo capitolo della storia dell’azienda.

Martedì 11 febbraio, alle 20, la sala del Ridotto del Teatro Comunale di Vicenza ospiterà “Incontro a teatro con Simone Cristicchi” (evento sold out). Conduce Paolo Rolli. A seguire, alle 20.45, andrà in scena “Esodo”, spettacolo teatrale di e con Simone Cristicchi, Corvino Produzioni. Al Porto Vecchio di Trieste c’è un “luogo della memoria” particolarmente toccante: il Magazzino n. 18. Racconta di una pagina dolorosa della storia d’Italia, di una complessa vicenda del nostro Novecento mai abbastanza conosciuta, e se possibile resa ancora più straziante dal fatto che la sua memoria è stata affidata non a un imponente monumento ma a tante, piccole, umili testimonianze che appartengono alla quotidianità.

Mercoledì 12 febbraio, alle 16.30, alla Biblioteca di Laghetto, in via Lago di Fogliano 5, è in programma “Riscopriamo una storia dimenticata”, lettura ad alta voce del libro di Lorella Rotondi-Daria Palotti, “Perchè la notte” (edizioni Secop). A cura di Stefania Pimazzoni, per bambini dai 7 ai 12 anni. Attività gratuita a numero chiuso. È gradita l’iscrizione. Info: laghetto.bertoliana@comune.vicenza.it – 0444 578265.

 

Giancarlo Noviello

Autore: Giancarlo Noviello

Giornalista, iscritto all’Ordine dei Giornalisti del Veneto, collabora con il Gazzettino di Padova dal 20 ottobre 2017, dopo aver trascorso dieci anni nel gruppo dei quotidiani GEDI (Mattino di Padova – La Nuova Venezia e Mestre e La Tribuna di Treviso). Scrivo su alcuni periodici di informazione cartacea e on line, e coordino alcuni Uffici Stampa. Nel tempo libero amo correre come atleta master. Sono tesserato con l’Atletica Due Torri Noale e ho partecipato e concluso una quindicina di maratone italiane ed estere, tra le quali Parigi, Londra, Berlino e Dublino, debuttando alla maratona del Santo a Padova nel 2008.

Al viale iniziative a Vicenza per il “Giorno del Ricordo” in memoria delle vittime delle Foibe. ultima modifica: 2020-01-31T19:06:55+01:00 da Giancarlo Noviello

Commenti

To Top