itVicenza

NEWS VALORI

Erika Stefani, vicentina al ministero alle politiche per la disabilità

Erika Stefani - Erika Stefani in uno scatto recente

Erika Stefani, vicentina, è tra le novità assolute del nuovo Governo Draghi che si è appena formato. Poco nota e piuttosto riservata, porta un nuovo approccio al governo nato in una situazione di difficoltà, da cui ci si aspetta molto.

Erika Stefani

In molti hanno notato la presenza nel governo Draghi di un nuovo ministero, di cui abbiamo molto bisogno se ci guardiamo attorno. A capo ci sarà la leghista Erika Stefani, neo ministro alle politiche per la disabilità. Si tratta di una svolta importante, riguardo “un mondo” pieno di contraddizioni; molto spesso trascurato.

Erika Stefani - Disabilità e sport

La Stefani, vicentina, laureata in legge, classe 1971, è quindi il nuovo ministro alle politiche per la disabilità del governo Draghi. Stefani tuttavia entra in politica già nelle amministrative del 1999 come consigliere del Comune di Trissino. Poi dopo una ragguardevole esperienza; approda in Parlamento nel 2013. La svolta politica vera e propria è quindi nel 2013, quando alle politiche è stata eletta senatrice con la coalizione di centrodestra. Poi, durante la legislatura, è stata vicepresidente del gruppo Ln-Aut dal 15 luglio 2014, membro della Giunta delle elezioni, delle immunità parlamentari, componente della commissione Giustizia.

Erika Stefani ministro alle politiche per la disabilità

Inoltre, la Stefani, ha fatto parte della commissione parlamentare d’inchiesta sul femminicidio e su ogni forma di violenza di genere. Ma anche del Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa e della commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza. La dottoressa Stefani era anche membro della commissione d’inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro. Alle elezioni del 4 marzo 2018, Erika Stefani ha ripetuto il successo ottenuto alle precedenti politiche; rieletta nel collegio uninominale di Vicenza.

Erika Stefani - Stefani davanti ai microfoni

A livello nazionale, acquista un po’ di notorietà con il governo di Giuseppe Conte; al ministero chiamata ad occuparsi dei rapporti con le Regioni. A giugno del 2018 è stata nominata ministro del primo governo “gialloverde”, guidato proprio da Giuseppe Conte. Ora la vicentina torna alla ribalta, per occuparsi del delicato tema delle disabilità in quota Carroccio. Sappiamo che ha molte capacità organizzative, infatti, si è occupata molto di giustizia e autonomie.

Ministro di Vicenza

Nata precisamente a Valdagno, nel Vicentino, la Stefani quasi cinquant’anni, ha studiato all’università di Padova. È entrata in politica per la prima volta con una lista civica; come consigliera del Comune di Trissino. Parliamo di un piccolo Comune sempre in provincia di Vicenza. Da questo momento in poi, la sua è stata una lunga carriera maturata a livello amministrativo e territoriale. In qualche modo, coerente, continua questo percorso. Sappiamo anche che politicamente; l’avvicinamento alla Lega è arrivato in corsa.

Erika Stefani -  Centro Storico di Vicenza

Al riguardo, si è presentata come candidata del Carroccio sempre a Trissino, alle elezioni Comunali del 2009. Eletta, ha ricoperto le cariche di vicesindaco e assessore all’Urbanistica. Eletta quindi al parlamento Italiano come senatrice della Repubblica nel 2013, è in ascesa. Ricordiamo che è stata vicepresidente del gruppo LN-Aut dal 15 luglio 2014. Poi membro della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari.

Inclusione sociale

Si mette in luce come membro della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio; nonché su ogni forma di violenza di genere. Ma anche come membro del Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa e membro della Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza. Infine la Stefani è stata rieletta al Senato, in occasione delle elezioni politiche del 2018 nel collegio uninominale di Vicenza. Ora la vicentina torna in campo con Draghi. Ricordiamo che poche ore fa; il leader della Lega, Matteo Salvini era tornato a proporre di far “rinascere” il ministero per le disabilità. L’invito non è caduto nel vuoto, e la Stefani, che si è occupata molto di giustizia, femminicidi e autonomie; aveva anche presentato le iniziative per il turismo accessibile definendole “un’occasione di inclusione sociale”. Buon lavoro!

fonte foto di copertina- pag. uff. Facebook ministro Erica Stefani

Erika Stefani, vicentina al ministero alle politiche per la disabilità ultima modifica: 2021-02-17T08:30:00+01:00 da simona aiuti

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Raffaella Natale

grande segno di civiltà

To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x