ARTE

Il film su Andrea Palladio, distribuito al cinema dal 20 al 22 maggio

Documentario Palladio

Andrea Palladio, indiscusso protagonista della Vicenza che fu per le sue opere architettoniche, approda al cinema.

Palladio ed il docu-film

Giacomo Gatti racconta un Andrea Palladio che non conosciamo in un’opera che è distribuita dalla Magnitudo con Chili, al cinema dal 20 al 22 maggio.
Un viaggio interessante dell’artista che ha realizzato tra le più importanti e sontuose ville venete (e vicentine, ovviamente) è stato dichiarato anche nel 2010 il padre dell’architettura americana dal Congresso USA.
L’artista è raccontato in tutte le sue sfaccettature storiche dell’epoca, il Cinquecento, che ha poi ispirato molti architetti di tutto il mondo negli anni.
Il film è realizzato in 8k, la supertecnologia cinematografica del momento, e racconta non solo il personaggio, le sue inclinazioni artistiche e l’estro che lo ha contraddistinto, ma anche il grande uomo che ha segnato positivamente la sua terra, il Veneto.

Palladio 2

Il racconto

Le riprese si spostano dalle nostre terre venete agli Stati Uniti intrecciando due linee di racconto: un gruppetto di studiosi impegnati al restauro di Villa Saraceno ed un professore di architettura che attraversa la terra americana cercando l’eredità di Andrea Palladio; obiettivo: trovare la chiave di volta per trasmettere i valori dell’artista ai suoi studenti giovani.
In tutto questo si deve ricordare che Palladio ha ispirato i Quattro libri dell’architettura, pietre miliari della cultura statunitense: la Borsa di Wall Street, la Casa Bianca, il Congresso a Washington sono stati progettati seguendo chiare indicazioni che l’artista ha codificato nella sua opera 450 anni fa.
Il viaggio si intervalla tra le città di New York, lo stato della Virginia, la capitale Washington D.C., alcune ville venete tra le quali la Rotonda e Villa Foscari La Malcontenta o le chiese del Redentore e San Giorgio Maggiore, per poi tornare alla Casa Bianca ed al Campidoglio.
L’estrema precisione dei libri del Palladio sono descritti minuziosamente da architetti e studiosi quali Peter Eisenman, Antonio, Foscari, Lionello Puppi, George Suemarez Smith, Kenneth Frampton e Alexandra di Valmarana.

Palladio Cinema

Andrea Palladio

Nato a Padova nel 1508 ed impiegato sin da giovane come semplice tagliapietre, viene scoperto da Gian Giorgio Trissino. Dopo una importante esperienza a Roma di studio e rilievi delle importanti rovine romane, l’artista riporta in auge lo stile classico cambiando per sempre il mondo dell’architettura.
Ancora oggi, i Quattro libri, scritti nel 1570, sono chiaramente dei punti di riferimento per generazioni e generazioni di architetti di tutto il mondo.
Una grande occasione per scoprire molti dettagli dell’artista che ha caratterizzato i territori veneti e vicentini, nei prossimi giorni al cinema.

Lista dei cinema nel vicentino dove viene trasmesso

Arzignano http://charliechaplincinemas.blogspot.com/
Bassano del Grappa https://www.metropoliscinemas.it/
Lonigo http://www.cinecentrum.it/lonigo/
Marano Vicentino http://www.maranovicentino.starplex.it/maranovi/
San Bonifacio https://www.multisalacristallo.it/
Torri di Quartesolo https://www.thespacecinema.it/extra/7214palladio/times
Vicenza http://www.araceli.it/cinema/

Matteo Venturini

Autore: Matteo Venturini

Giornalista iscritto all’Albo della Regione Veneto e scrittore, è anche Direttore Responsabile del quotidiano nazionale www.laltrapagina.it e storico collaboratore del mensile Il Piave.
Titolare di della web agency Emmevi Comunicazione (www.mvcom.it) fornisce consulenza a imprenditori in ambito comunicazione aziendale, social media e marketing.
Grande appassionato di sport fonda nel 2003 la polisportiva A.S.D. Patavium 2003 del quale ne è attualmente Presidente Onorario.
Appassionato di cultura, sport e tradizioni è il Responsabile di itVicenza.

Il film su Andrea Palladio, distribuito al cinema dal 20 al 22 maggio ultima modifica: 2019-05-20T01:16:39+02:00 da Matteo Venturini

Commenti

To Top