Museo di Santa Corona, naturalistico archeologico di Vicenza - itVicenza

itVicenza

ARTE EDIFICI STORICI

Museo di Santa Corona, naturalistico archeologico di Vicenza

Museo di Santa Corona - Museo di Vicenza

Museo di Santa Corona, naturalistico archeologico a Vicenza, inaugurato nel 1991; ha sede nel convento e chiostri dell’ex convento dei Domenicani, adiacente alla chiesa di Santa Corona, in pieno centro storico. In questo periodo è chiuso, ma a breve speriamo di poterne fruire, poiché è un fiore all’occhiello per la città

Museo di Santa Corona

Per la parte naturalistica, esso si trova al primo piano e ospita numerosi fossili; pesci e animali impagliati proveniente dal territorio della Provincia di Vicenza. Oltre a molte piantine e riproduzioni dell’ambiente geologico, fluviale e territoriale.

Museo di Santa Corona - Stele di Vicenza
fonte foto – Wikipedia – Alberto Davide Lorenzi – CC BY-SA 4.0

Molto importante è la Stele di Isola Vicentina. La parte storico-archeologica comprende resti d’insediamenti del Paleolitico e del Neolitico. Consideriamo che un intero settore al piano terra è dedicato ai paleo veneti. Vi è esposta in particolare la Stele di Isola Vicentina; recante una delle rare iscrizioni in venetico; lamine votive in rame con cortei di uomini e donne e altri ex voto metallici di un santuario dei Paleoveneti. Tutte rinvenute nel 1960, durante gli scavi in piazzetta S. Giacomo a Vicenza. Inoltre, lungo il portico del cortile interno è collocata la vasta raccolta di lapidi, cippi, pietre miliari, sarcofaghi di pietra e monumenti della Vicetia romana.

Museo di Santa Corona a Vicenza

Tali reperti provengono per lo più, dalla zona cimiteriale che si estendeva presso la Basilica dei Santi Felice e Fortunato; nel cui cortile si conservano altri sepolcri. E’ stato anche allestito un piccolo Antiquarium. La Basilica infatti sorge lungo la via Postumia alle porte della città. All’interno una sala è dedicata alle decorazioni marmoree e alle statue di Augusto e della dinastia giulio-claudia; che ornavano il teatro romano detto Berga. Dell’edificio restano solo le fondazioni, coperte da altri edifici.

Museo di Santa Corona - Mezzo Busto di donna romana con parrucca

Al piano terra vi sono resti di anfore, foto del criptoportico ritrovato in centro città nei pressi dell’attuale Duomo di Vicenza, e alcuni resti di mosaici, tra cui il grande mosaico geometrico tardo-antico proveniente da una villa. Vi sono cinque tondi raffiguranti scene di caccia mitologiche, con Meleagro e il cinghiale Calidonio e al centro Bellerofonte a cavallo di Pegaso che uccide la Chimera.

Vestigia romane a Vicenza

Vediamo anche un tratto di pavimentazione romana che è stato ricollocato nel cortile. Anche nei pressi della Chiesa di San Lorenzo è esposto un analogo pezzo di strada romana, perfettamente conservato. Altri resti di marmi e di cippi usati come pietra miliare d’epoca romana sono esposti nel cortile della vicina Ca d’Oro, in Corso Palladio.

Museo di Santa Corona - Fossile di conchiglia

Tra le collezioni private donate al Museo spicca quella di sculture romane del nobile vicentino e archeologo Girolamo Egidio di Velo (1792-1831). Si nota anche un resto di colonna colossale in porfido, resti di statue di divinità fluviali; un torso di satiro in riposo, copia da Prassitele, atleti, una ninfa su roccia di età ellenistica, divinità. Oltre a due pregevoli ritratti, di cui uno attribuibile al periodo antonino, forse Faustina maggiore. Ci sono infine le sale con i corredi funebri (crocette auree, pettini d’osso, fibbie, spade, armi e accessori) dei Longobardi.

Area museale archeologica e paleontologica

Per fruire il museo, il biglietto singolo è valido sette giorni dalla data di acquisto. Intero: 3 euro, Ridotto: 2 euro, Scuole: 2 euro. La prima domenica del mese l’ingresso è gratuito solo per i residenti a Vicenza e provincia. Il biglietto si ritira all’ufficio laterale o alla biglietteria del Museo Naturalistico Archeologico; esibendo un documento attestante la residenza. In inverno il museo è aperto dall’1 settembre al 30 giugno, da martedì a domenica dalle 9 alle 17 (ultima entrata 16.30). In estate dall’1 luglio al 31 agosto; da martedì a domenica dalle 10 alle 14 (ultima entrata alle 13.30) Chiuso: lunedì, 25 dicembre e 1 gennaio. Aperture straordinarie 2021: 5 aprile, 25 aprile, 1 maggio, 31 maggio, 2 giugno, 15 agosto, 8 settembre, 1 novembre, 8 e 26 dicembre. Telefono: 0444222815; Email: [email protected]

Museo di Santa Corona, naturalistico archeologico di Vicenza ultima modifica: 2021-03-12T08:30:00+01:00 da simona aiuti

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x