CIBO

Vicenza regina dei piatti tradizionali

Piatti Tradizionali

La provincia di Vicenza annovera diverse tradizioni culinarie e piatti tradizionali di estrazione popolare famose in tutto il territorio nazionale ed oltre.

I primi piatti

Tra i più rinomati sono certamente i risotti con i bruscandoli (germogli che si possono raccogliere ai margini dei sentieri che costeggiano i boschi dei Colli Berici) ed i famosissimi “risi e bisi” (riso con piselli).
Oltre a questi la classica pasta e fagioli alla vicentina è differente dal resto della tradizione veneta a partire dalla scelta della pasta che deve essere rigorosamente all’uovo e lavorata a mano.
A concludere il profilo dei primi gli immancabili “bigoi co’ l’arna” (bigoli con ragù d’anatra) sono tra i piatti più pregiati dei ristoranti vicentini, partendo da una tradizione centenaria risalente dalla località di Thiene.

Risi E Bisi

I secondi piatti

I secondi piatti non sono da meno. Primo su tutti è il baccalà alla vicentina, presente sulle tavole locali sin dal XVI secolo; un piatto molto semplice a base di stoccafisso servito su un letto di polenta.
La sopressa vicentina (da diversi anni anche D.O.P.) insieme all’oca in onto sono prodotti tutelati da presidi quali Slow Food per la loro particolare lavorazione o conservazione.

I dolci

A completare la carrellata culinaria è necessario citare anche la categoria dei dolci. Il più rustico e certamente gustoso, che si trova in vetta alla classifica di gradimento, è la “putana” di farina di mais e fichi, oggi disponibile in qualsiasi pasticceria berica.
La versione tradizionale è molto diversa da quella che noi tutti conosciamo e si cuoceva sotto le braci del focolare:

  • un dolce di farina gialla,
  • strutto e alloro,
  • poco zucchero,
  • arricchita di mele,
  • uva appassita in granaio,
  • fichi secchi,
  • noci e talvolta scorza d’arancia grattugiata.

La versione attuale si compone di farina gialla, pane ammollato nel latte, burro, zucchero o miele, canditi, uvetta, pinoli.

Putana

Altro dolce pensato da pochi anni è “la gata” (in riferimento allo storico soprannome “magnagati” dato ai vicentini), che utilizza ingredienti tradizionali.
Ad accompagnare tutti uno di questi possibili pasti rimane l’imbarazzo della scelta di un buon vino, in quanto la produzione vitivinicola della zona berica è disseminata in tutto il territorio provinciale.

Matteo Venturini

Autore: Matteo Venturini

Giornalista iscritto all’Albo della Regione Veneto e scrittore, è anche Direttore Responsabile del quotidiano nazionale www.laltrapagina.it e storico collaboratore del mensile Il Piave.
Titolare di della web agency Emmevi Comunicazione (www.mvcom.it) fornisce consulenza a imprenditori in ambito comunicazione aziendale, social media e marketing.
Grande appassionato di sport fonda nel 2003 la polisportiva A.S.D. Patavium 2003 del quale ne è attualmente Presidente Onorario.
Appassionato di cultura, sport e tradizioni è il Responsabile di itVicenza.

Vicenza regina dei piatti tradizionali ultima modifica: 2018-11-08T10:30:42+00:00 da Matteo Venturini

Commenti

To Top