LO SAPEVI CHE SPORT

G.S. Marconi chiude in positivo il bilancio del 2018

Marconi 2

Il Gruppo Sportivo Marconi di Atletica Leggera, ha festeggiato i successi dei suoi campioni con le consuete premiazioni sociali di fine stagione.

Una serata di gioia per atleti e dirigenti

Il Salone parrocchiale di San Giacomo di Romano, ha incorniciato una serata di gioia per atleti, allenatori, dirigenti e famiglie: la festa sociale è l’unica occasione che il sodalizio di Cassola, presieduto dal Presidente Claudio Strati, si dà per soffermarsi a compiacersi di tutte le vittorie, i podi e le qualificazioni. Oltre all’attività, è giusto anche il riconoscimento degli sforzi dei tesserati.

Nel dialogo intercorso oltre che di collaborazione tra associazione e istituzioni comunali, si è voluto discutere e mettere l’accento su quanto ciascuno nel gruppo sportivo Marconi dia tutto se stesso per mettere i giovani in condizione di dare il meglio di loro nello sport, attività estremamente formativa e sociale nella vita individuale e della società civile.

Lo stesso Presidente della Fidal Regionale Christian Zovico attraverso un video messaggio inviato a tutti gli atleti del gruppo sportivo Marconi, ha definito la società di Cassola una realtà da prendere come esempio.

I marconiani, con i loro colori grigio arancio e con quelli orange della collegata Atletica Vicentina per le squadre assolute, anche nell’anno appena trascorso, hanno infatti portato a casa molti risultati positivi.

I risultati agonistici più significativi della stagione

In estrema sintesi, e per evidenziare i risultati più significativi, sono arrivati cinque titoli italiani (la Strati nel lungo assoluto, la Fiorese nel lungo promesse, due con Marin nell’asta junior, Lando nell’alto junior), la firma con i propri atleti su 4 scudetti Under 18 e Under 23, la vittoria nel gruppo B della Champions, e poi 6 squadre su 6 alle finali regionali giovanili su pista con le categorie Ragazzi e Cadetti, un titolo regionale Cadette con Giulia Benacchio nell’alto, tre Cadetti spediti ai campionati italiani con la finale della velocità pura conquistata da Guidolin. Dopo qualche mese di assenza, è stata l’occasione per rivedere anche l’azzurra Laura Strati, arrivata appositamente da Madrid per ritrovarsi con amici e allenatori.

Marconi 1

Laura Strati

Nel 2018, la lunghista ha gareggiato agli Europei di Berlino, dove per un solo centimetro non ha colto la finale continentale. Ha parlato dei suoi prossimi obiettivi, il primo dei quali gli Europei indoor di Glasgow a marzo, spiegando di avere dei sogni da realizzare in fondo ai quali c’è l’Olimpiade di Tokyo 2020.

In alto verso obiettivi più importanti, Laura Strati ancora oggi, rappresenta un esempio non solo per gli atleti più piccoli della società di Cassola, avendo fatto agonismo con un certo rigore e risultati, ma anche per le famiglie, per far capire loro che studio- e sport si possono portare avanti.

Dopo Laura Strati, la festa sociale è stata anche l’occasione per presentare più da vicino gli altri azzurrini e finalisti nazionali assoluti, da Beatrice Fiorese a Andrea Marin, da Riccardo Miglietta a Simone Busnardo e Manuel Lando (erano assenti Gloria Gollin e Amar Kasibovic), legati tutti da un denominare comune: i giochi olimpici di Tokio.

Applausi anche agli allenatori (Dalla Valle, Travan, Chiurato) che hanno sintetizzato l’andamento dei rispettivi gruppi.

Presentato anche lo staff allenatori per la stagione 2018/2019 che, dai gruppo giovanili in su, vede all’opera Francesca Zen, Massimo Bernardi, Elisa Dalla Valle, Giacomo Parolin, Marco Gardin, Diana Zen, Alberto Travan, Daniele Chiurato, Alberto Lazzaro, Piero Bordignon, Ambra Scotton, Odone Campana, Devis Favaro, Marco Maddalon, e la new entry Gioia Marin.

Giancarlo Noviello

Autore: Giancarlo Noviello

Giornalista, iscritto all’Ordine dei Giornalisti del Veneto, collabora con il Gazzettino di Padova dal 20 ottobre 2017, dopo aver trascorso dieci anni nel gruppo dei quotidiani GEDI (Mattino di Padova – La Nuova Venezia e Mestre e La Tribuna di Treviso). Scrivo su alcuni periodici di informazione cartacea e on line, e coordino alcuni Uffici Stampa. Nel tempo libero amo correre come atleta master. Sono tesserato con l’Atletica Due Torri Noale e ho partecipato e concluso una quindicina di maratone italiane ed estere, tra le quali Parigi, Londra, Berlino e Dublino, debuttando alla maratona del Santo a Padova nel 2008.

G.S. Marconi chiude in positivo il bilancio del 2018 ultima modifica: 2019-01-03T00:29:38+00:00 da Giancarlo Noviello

Commenti

To Top